Articolo di :

Coricelli

Spaghetti alle noci

Ingredienti

320 g spaghetti
20 g pinoli
30 g mollica di pane
160 g gherigli di noci
20 g parmigiano reggiano grattugiato
Maggiorana q.b.
1 spicchio d’aglio
160 g latte intero
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
3 cucchiai Olio extra Vergine di Oliva
2 cucchiai Olio di noce


Abbinamento consigliato


Olio di Noce

Preparazione

Per prima cosa sbollentate i gherigli di noce per 5 minuti in acqua bollente, questo servirà per ammorbidire la pellicina e smorzare il loro gusto amaro. Nel frattempo in un ciotolina mettete la mollica e bagnatela con il latte, lasciatela in ammollo.

Scolate la noci e adagiatele su un canovaccio, strofinatele delicatamente con il canovaccio così da rimuovere parte della pellicina e tenere da parte. Scolate anche la mollica eliminando il latte in eccesso.

Cuocete gli spaghetti in abbondante acqua bollente salata e scolateli molto al dente.

Versate in un mixer con lame i gherigli di noci, la mollica del pane e qualche cucchiaio di latte usato per ammollare la mollica, i pinoli, l’aglio sbucciato, le foglioline di maggiorana e il parmigiano grattugiato. Versare a filo l’olio extra vergine di oliva e l’olio di noce e frullate tutto fino ad ottenere un composto omogeneo e morbido. Pepate e salate e frullare nuovamente per qualche istante.

Versate il pesto di noci in un tegame aggiungendo un mestolo di acqua di cottura della pasta e mescolare bene. Versarvi infine gli spaghetti cotti, amalgamate bene e servire immediatamente.

Impepata di cozze e vongole con crostini all’Olio Extra Vergine di Oliva 100% Italiano

Ingredienti

1 kg cozze
1 kg vongole veraci
1/2 bicchiere vino bianco
1 spicchio di aglio
2 rametti di rosmarino
1 pane tipo ciabatta
Olio Extra Vergine di Oliva 100% Italiano
Olio Extra Vergine di Oliva Fruttato Gran Classe
Sale grosso q.b.
Pepe q.b.


Abbinamento consigliato


Per i crostini: Olio Extra Vergine di Oliva 100% Italiano

Per le cozze: Olio Extra Vergine di Oliva Fruttato Gran Classe

Preparazione

Sciacquate le vongole e lasciatele in una ciotola con acqua fredda e sale grosso per almeno un’ora, in modo che spurghino la sabbia. Nel frattempo sciacquate le cozze e staccate manualmente la barbetta che fuoriesce dalle valve, quindi sfregatele con una paglietta d’acciaio per eliminare le impurità sulla superficie. Passato il tempo di riposo scolate le vongole e verificate che non contengano sabbia al loro interno, battendole una ad una su un tagliere.

Trasferite prima le cozze poi le vongole in una casseruola grande, coprite con un coperchio e cuocete a fuoco vivo per qualche minuto, mescolate e coprite di nuovo finché le valve saranno aperte. Non appena aperti, separate i molluschi dal liquido di cottura e filtrate il liquido di cottura con l’aiuto di un colino, in modo da separare le impurità.

Tritate molto finemente l’aglio insieme agli aghi di rosmarino rimasto e fate rosolare in un padella a fuoco basso con abbondante olio extra vergine d’oliva. Quando il trito inizia a imbiondire usatene una parte per condire il pane tagliato a fettine molto sottili. Accendete il grill del forno al massimo. Disponete le fette su una placca da forno e fate cuocere il pane finché non sarà ben dorato. Rimettete l’olio sul fuoco e sfumate con il vino, quindi unite il liquido di cottura filtrato. Lasciate insaporire per qualche minuto e aggiungete i molluschi tenuti da parte. Spolverate con una macinata abbondante di pepe, mescolate e servite immediatamente con i crostini aromatici.

Riso alla Thailandese

Ingredienti per 2 persone

180 gr riso Basmati (o Thai)
100 gr latte di cocco
1 scalogno
Olio di riso qb
150 gr ananas a pezzettini
80 gr anacardi
Brodo vegetale qb
Curry, a piacere
Sale qb
Panna di soia (opzionale)


Abbinamento consigliato


Olio di Riso

Preparazione

Fate lessare in acqua salata il riso basmati e scolare al dente (cuoce in circa 18 minuti).

Nel frattempo, in una pentola, scaldate un filo di olio di riso e versate lo scalogno tritato finemente; senza aspettare che soffrigga, aggiungete l’ananas, 3/4 degli anacardi tritati grossolanamente e il latte di cocco. Se necessario aggiungete del brodo in modo che non si asciughi completamente. Dopo circa una decina di minuti aggiungete il curry, aggiustate il sale e togliete dal fuoco.

A questo punto sarà pronto anche il riso: saltatelo con il composto a base di ananas sul fuoco lento per un paio di minuti. Se vi piace, potete aggiungere della panna di soia.

Impiattate decorando con qualche anacardo intero e qualche fettina d’ananas e servitelo caldo.

Seppie con le olive

Ingredienti

800 gr di seppie medie
50 gr di olive nere snocciolate
1 bicchiere di vino bianco secco
1 spicchio d’aglio
Prezzemolo
Olio extra vergine di oliva Fruttato Gran Classe
Sale


Abbinamento consigliato


Olio extra vergine di oliva Fruttato Gran Classe

Preparazione

Lavare bene le seppie, asciugatele con carta assorbente e tagliatele a listarelle.

In una padella, fare imbiondire l’aglio con un filo di olio, aggiungete le seppie già salate e fatele saltare a fiamma viva per 3 minuti. Irroratele con il vino bianco e lasciatelo evaporare. Infine, aggiungere le olive snocciolate e tagliate a pezzetti.

Cuocere per altri 45 minuti a fiamma bassa mescolando di tanto in tanto. A fine cottura, regolate di sale e aggiungete il prezzemolo. Servitele ancora calde.

Paté alla ricotta, erbe e olio di canapa

Ingredienti

250 gr ricotta fresca
1/2 tazzina olio di canapa
2 cucchiai grandi di paprika rossa in polvere
Succo di un limone
1 cucchiaio di salsa di soia
1 spicchio d’aglio tritato
Origano
Maggiorana
Sale


Abbinamento consigliato


Olio di Canapa

Preparazione

Mescolare bene tutti gli ingredienti in un recipiente sufficientemente capiente. L’origano e la maggiorana possono essere usati freschi oppure secchi e vanno dosati a piacere.

Aggiungete un po’ di acqua, quanta ne occorre per ottenere la densità desiderata. Se desiderate la variante piccante, aggiungete un po’ di peperoncino fresco o in polvere get redirected here.

Il paté va servito con pane fresco tostato o con crackers.

Orecchiette alle cime di rapa

Ingredienti

450 gr di pasta tipo orecchiette
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva aromatizzato al limone
3 spicchi di aglio, tritati
1 cipolla tritata
1/2 cucchiaino di peperoncino in scaglie
1 mazzo di cime di rapa fresche, scartando le foglie sciupate e tenendo solo le foglie e gli steli teneri
Acqua di cottura, quanto basta
Sale


Abbinamento consigliato

<img class="" alt="" src="https://www.coricelli.com/wp-content/uploads/2016/07/Limone-CORICELLI-n13-64×300 cheap levitra.jpg” width=”64″ height=”300″>

Olio extra vergine d’oliva aromatizzato al limone

Preparazione

Cuocere la pasta tipo orecchiette seguendo le direzioni sulla confezione. Scolare, risciacquare e mettere da parte.

Riscaldare l’olio aromatizzato al limone in un’ampia padella per friggere a fuoco medio. Aggiungere l’aglio e la cipolla e lasciare rosolare per circa 3 minuti. Aggiungere poi il peperoncino in scaglie e le cime di rapa. Continuare a saltare in padella, aggiungendo un po’ di acqua di cottura per evitare che si attacchi, se necessario.

Quando le cime di rapa risulteranno leggermente ammorbidite, aggiungere la pasta cotta. Mescolare bene su fuoco vivace per un paio di minuti e condire con del sale e pepe a piacere. Servire immediatamente.

Banana bread

Ingredienti

1 e 1/2 tazze di farina tipo 00
1 cucchiaino di lievito in polvere
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
1/2 tazza di olio di cocco
1 tazza (225 gr) di crema di formaggio, a temperatura ambiente
1 tazza di zucchero di canna
1 uovo
3 banane di media grandezza, schiacciate
Un pizzico di sale


Abbinamento consigliato


Olio di Cocco

Preparazione

Prima di tutto, riscaldare il forno a 170 gradi. Imburrare e infarinare uno stampo da pane (o da plumcake) e mettere da parte.

In una terrina, unire la farina, il lievito, il bicarbonato di sodio e il sale e mettere da parte.

In un’altra terrina, sbattere l’olio di cocco con una frusta a velocità media affinchè risulti morbido, per circa 3 minuti. Aggiungere la crema di formaggio e lo zucchero di canna e mescolare per 3-4 minuti. Aggiungere poi l’uovo e le banane, sempre mescolando. Incorporare lentamente gli ingredienti solidi agli ingredienti liquidi e mescolare bene fino ad ottenere un impasto morbido ed omogeneo.

Versare l’impasto all’interno dello stampo già preparato e cuocere per circa 45-55 minuti o fino a che risulti dorato. Fare la prova dello stecchino, che dovrà risultare asciutto. Lasciare raffreddare prima di servire.

Bruschette con robiola e fichi all’olio di pistacchio

Ingredienti per 12 porzioni

½ tazza di aceto di vino rosso
2 cucchiai di zucchero
6 fichi secchi
¼ tazza di acqua
2 cucchiai di pistacchi, tostati e sgusciati
¼ tazza di olio extra vergine di oliva
12 fettine di pane
Formaggio robiola
Olio di pistacchio


Abbinamento consigliato


Olio di Pistacchio

Preparazione

Unire in una casseruola l’aceto di vino rosso, lo zucchero e i fichi secchi con ¼ tazza di acqua, e portare lentamente ad ebollizione. Togliere dal fuoco e lasciate riposare per il tempo necessario affinchè i fichi si ammorbidiscano, circa 30 minuti.

Tagliare a metà i fichi. (In alternativa, utilizzare 6 fichi freschi e tagliarli direttamente a metà).

Tritare finemente i pistacchi tostati e aggiungere l’olio. Amalgamare bene.

Tostare le fette di pane su una griglia alcuni minuti per ciascun lato.

Ora è tutto pronto per comporre le bruschette. Spalmare la crema di robiola, a temperatura ambiente, su una fettina di pane tostato e adagiarvi sopra una metà del fico. Condire con un filo di olio di pistacchio. Servire.

Insalata fresca di cetrioli

Ingredienti:

 

1 cetriolo fresco di media grandezza

60 gr di formaggio feta sbriciolato

1 cucchiaio di succo di limone fresco

2 cucchiai di olio extra vergine di oliva Biologico

½ cucchiaino di aneto

Sale marino appena macinato e pepe


Abbinamento consigliato


Olio extra vergine di oliva Biologico

Preparazione

 

Prima di tutto lavare, pelare e tagliare a fettine sottili il cetriolo. Disporre poi le fettine del cetriolo su un piatto da portata di forma rettangolare, sovrapponendole leggermente tra di loro. Cospargere in modo uniforme sopra ai cetrioli, il formaggio feta sbriciolato.

In una piccola ciotola, unire l’olio extra vergine di oliva biologico, il succo di limone fresco e l’aneto. Versare lentamente il composto sopra i cetrioli e il formaggio feta. Condire infine con sale marino e pepe a piacere buy levitra online with prescription. Servire.

Pollo allo yogurt ed harissa con carote all’olio di argan

Ingredienti per 2 persone

PER IL POLLO

300 g di petto di pollo
150 ml di yogurt greco
2 cucchiai di harissa
1 cucchiaino di paprika dolce
olio evo
sale

PER LE CAROTE

300 g di carote
3 cucchiai di olio di argan
1 cucchiaio di zucchero di canna


Abbinamento consigliato


Olio di Argan

Preparazione

Prima di tutto preparare la marinatura mescolando insieme yogurt, harissa e paprika ed amalgamando con un filo d’olio.Mettere il pollo a marinare per almeno mezz’oretta in frigo.

Frattanto tagliare le carote a julienne, metterle in un tegame dal fondo alto con un dito di acqua e far cuocere.Quando avranno assorbito completamente l’acqua aggiungere l’olio di argan e lo zucchero e far caramellare.

Togliere il petto di pollo dalla marinatura e scottarlo in una padella antiaderente, senza aggiungere olio, due minuti per lato.Aggiungere la marinatura residua e cuocere altri 8/10 minuti.